Progettare pensando all’impatto che l’architettura esercita sulla permanenza dei malati nelle strutture riabilitative, ospedaliere e residenze socio assistenziali e sulla qualità della vita, che la struttura in sé può offrire al paziente per favorirne la guarigione.

Il progredire della Medicina ha portato a conoscenze che svelano l’incredibile complessità del corpo umano, evidenziando che molti elementi psicologici influenzano il sistema immunitario, addirittura determinando guarigioni dette “miracolose”.

È così che la comunicazione col paziente, la fiducia nella cura, la voglia di guarire, la serenità del contesto sono parte della terapia come plus alla chirurgia e a tutte le pratiche mediche.

Un’architettura ‘high tech’ e ‘high touch’

sanita