La storia della Famiglia Boga inizia nel 1888, quando il patriarca Felice Boga crea una falegnameria per arredi di lusso a Cesano Maderno, una piccola bottega artigianale che realizza arredi su misura per facoltosi clienti di Milano.
Nel 1900 la falegnameria Boga diventa concessionaria della famosa Fabbrica Thonet di Vienna, una collaborazione prestigiosa che la trasforma in uno dei punti di riferimento per l'arredo artigianale di inizio novecento di Milano e del Varesotto.

La crescita della falegnameria prosegue negli anni venti e trenta, fino all'entrata in azienda, nel 1940, di Emilio Boga, figlio del fondatore Felice Boga. Grazie alla sua visione illuminata e imprenditoriale, Emilio sviluppa l'azienda aprendola a mille contaminazioni con il mondo dell'arte e dell'antiquariato. E' in questo periodo fruttuoso che prende vita anche la collezione artistica della Famiglia Boga.
"Arredo ed arte" è il credo di Emilio, nato allora e gelosamente conservato fino ad oggi.

Lo sviluppo dell'azienda Boga prosegue nel periodo post bellico, fino alla nascita di Habitare nel 1969. Negli anni ottanta, la terza generazione della famiglia entra in azienda con i tre figli di Emilio,  Felice, Fausto e Cesare, che ne diventano la nuova linfa creativa.
La loro capacità innovativa in campo architettonico, gestionale ed artistico; il loro spirito cosmopolita; i numerosi viaggi per il mondo; la continua ricerca di nuove idee da applicare al campo dell'arredo: tutto questo porta l'azienda a fare il salto di qualità e trasforma Habitare da realtà regionale in leader nel mondo degli arredi a livello nazionale e internazionale, alla quale negli anni novanta si aggiungono le nuove divisioni per l' ufficio e per il mondo del medicale.

Nel frattempo i Fratelli Boga, grandi collezionisti, arricchiscono la collezione privata di opere d’arte iniziata dal padre Emilio con sculture di Rodin, Giacometti, Fontana, Marino Marini, Manzù e una quadreria con dipinti dal ‘500 ai giorni nostri.

Negli anni '80, i tre Fratelli sviluppano un vero e proprio movimento artistico denominato “...quando il pensiero supera il gesto ...” che si fonda sul concetto di superiorità del pensiero rispetto al gesto tecnico. In tre decenni i Boga creano oltre 300 opere, molte delle quali vengono esposte e vendute in tutto il mondo: Stati Uniti, Svizzera, Germania, Francia, Kazakistan, Russia, Emirati Arabi. 

Nel 2011 diventano editori della rivista trimestrale di arte, design, architettura, fashion e high tech HESTETIKA, distribuita in Italia e all'estero. Nel 2014  creano "The Boga Foundation" votata alla salvaguardia, la valorizzazione e la scoperta dell'arte. Nel 2017 nasce l' "Atelier des Artistes".

Una storia di successo su vari fronti che prosegue senza sosta fino ai giorni nostri con la costruzione della sede tecnologica e di grande impatto a Tradate e a Balerna, in Svizzera.

produzione6 produzione5 produzione4

storia

produzione1 produzione2 produzione3